Elezioni: il voto per i disabili, assistito e a domicilio

  • Servizio attivo

Nel comune di San Giuliano Milanese le persone non deambulanti possono votare in tutte le sezioni, in quanto sono predisposte ad accoglierli.


A chi è rivolto

Ai cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di San Giuliano Milanese.

Voto per i disabili:

  • persone non deambulanti.

Voto assistito:

  • per persone fisicamente impediti ad esprimere autonomamente il voto: i non vedenti, gli amputati alle mani, gli affetti da paralisi o da altri impedimenti di analoga gravità.

Voto a domicilio, per persone:

  • affette da una grave infermità tale da impedire l'allontanamento dalla loro dimora;
  • persone che si trovano in condizioni di dipendenza continua e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Descrizione

Le persone fisicamente impedite ad esprimere autonomamente il voto possono esercitare tale diritto con l’aiuto di un componente della propria famiglia o di altra persona volontariamente scelta come accompagnatore*.
L’accompagnatore deve essere iscritto nelle liste elettorali del Comune e può esercitare tale funzione per un solo invalido. Il presidente di seggio annota sul certificato elettorale dell’accompagnatore che lo stesso ha svolto il compito e ogni volta controlla se non abbia già accompagnato altri invalidi.

Le persone affette da grave infermità possono richiedere di votare nella loro abitazione in occasione:

  • delle elezioni della Camera dei deputati, del Senato della Repubblica, dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia e delle consultazioni referendarie disciplinate da normativa statale;
  • delle elezioni dei sindaci e dei consigli comunali soltanto nel caso in cui l’avente diritto al voto domiciliare dimori nell’ambito del territorio del Comune per cui è elettore;
  • delle elezioni del presidente della giunta e del consiglio regionale della regione in cui l’avente titolo al voto dimora.

Come fare

- Per le persone non deambulanti, in occasione delle elezioni, il Comune di San Giuliano Milanese organizza, in collaborazione con la Croce Bianca, un servizio gratuito per il trasporto ai seggi, da richiedere all'ufficio Elettorale.

- Le persone fisicamente impedite ad esprimere autonomamente il voto possono richiedere il voto “assistito” in cabina elettorale, presentando al seggio apposita certificazione, rilasciata gratuitamente solo da medici selezionati dall'ASST che non siano candidati o parenti fino al 4° grado di candidati.
Per evitare, ad ogni consultazione elettorale, l'esibizione del certificato medico, tali elettori possono richiedere l'apposizione di uno specifico timbro sulla tessera elettorale.

- Le persone affette da grave infermità, per votare nella propria abitazione, devono far pervenire la documentazione necessaria:

Cosa serve

- Le persone non deambulanti dovranno presentarsi ai seggi portando con sé:

  • la tessera elettorale;
  • un certificato medico, anche rilasciato in precedenza dall'ASST per altri scopi, o una copia della patente di guida speciale.

Le persone fisicamente impedite ad esprimere autonomamente il voto, per richiedere l'apposizione del timbro sulla tessera elettorale, devono compilare o far compilare da un proprio familiare il modulo di richiesta, in allegato, o ritirabile presso l''Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune, e consegnarlo all'ufficio Elettorale, insieme alla documentazione sanitaria attestante che l'elettore è impossibilitato ad esercitare autonomamente il diritto di voto.

- Le persone affette da grave infermità, per votare nella propria abitazione:

  • per l'inoltro online devono essere dotati di SPID (sistema pubblico di identità digitale), carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS).
  • oppure possono compilare il seguente modulo, disponibile anche sul Portale Telematico o ritirabile presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Allegare:

  • copia della tessera elettorale;
  • un certificato rilasciato dal funzionario medico designato dall’ASST in data non anteriore al 45° giorno antecedente la data della votazione, che deve attestare l’esistenza:
    • di gravissime infermità con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio dello stesso e che attesti che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimora, risulti impossibile anche con l’ausilio del servizio di trasporto pubblico organizzato dai Servizi Sociali del Comune;
    • di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimora.

Cosa si ottiene

Il servizio richiesto.

Tempi e scadenze

- Il timbro sulla tessera elettorale delle persone fisicamente impedite ad esprimere autonomamente il voto viene apposto immediatamente.

- Le persone affette da grave infermità, per votare nella propria abitazione, devono far pervenire, dal 40° al 20° giorno antecedente le consultazioni elettorali o referendarie, al Comune il modulo di richiesta, in allegato, correlato da:

Accedi al servizio

Documenti

Ulteriori informazioni

* Il presidente di seggio deve verificare se l'elettore disabile abbia scelto liberamente il suo accompagnatore e ne conosca nome e cognome. In un verbale, il presidente annota:

  • il motivo del voto assistito
  • il nome dell'autorità sanitaria che ha rilasciato il certificato medico all'elettore disabile
  • il nome e il cognome dell'accompagnatore.
  • Il certificato medico viene allegato al verbale.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 31/01/2024, 09:34

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona